Unioni Civili, accordo in maggioranza scelta al ribasso ma obbligata

M5S ha giocato su differenze Pd e preferito tattica politica a scelta di civiltà

“La soluzione di un accordo all’interno della maggioranza di governo per approvare la legge sulle Unioni Civili è una scelta al ribasso ma purtroppo diventata obbligata dopo il nuovo voltafaccia del Movimento 5 Stelle.” Lo afferma in una nota il senatore del Partito Democratico Silvio Lai.

“Ora valuteremo il testo del maxi emendamento perché l’arretramento salvaguardi diritti e dignità, sospendendo unicamente l’estensione della legislazione sulle adozioni. Dispiace perché una forza politica come il Partito Democratico aveva messo a rischio anche la stabilità del Governo pur di dare al Paese una norma sui diritti civili più avanzata di quella che si va ad approvare. Era un’occasione per far fare all’Italia un salto di qualità ma soprattutto di civiltà. Di fronte però a chi decide, come i grillini, di guardare prioritariamente alla tattica e alla discussione nel Pd, piuttosto che puntare a scelte più elevate non rimangono alternative, a meno che non si decida di correre il rischio di far saltare del tutto la legge.
Occorre ora arrivare alla approvazione perseguendo sino alla fine la via parlamentare che è assolutamente preferibile perché – conclude Lai – l’utilizzo della fiducia su questioni etiche e morali può rappresentare un precedente su cui è giusto riflettere ancora con attenzione.”



Categorie:Partito Democratico

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: