Regione e centrodestra, oltre gli slogan niente

Quale è la proposta della Giunta e della maggioranza per la riforma degli enti locali? Lo chiedo pubblicamente perché le indiscrezioni di un decreto di scioglimento delle province, oltre ad essere ai limite della legalità, nascondono il fatto che non esiste un accordo nel centrodestra sui nuovi poteri degli enti locali, altrimenti alle province si sarebbe già dato il compito di liquidare il patrimonio e passare le consegne ai nuovi titolari delle funzioni”. Il segretario regionale del Partito democratico, Silvio Lai, interviene sulla riforma delle province, a pochi giorni dal termine concesso dal Consiglio alla Giunta regionale per riorganizzare il sistema degli enti locali.
I Riformatori propongono di riportare alla Regione competenze decentrate in passato in un nuovo disegna accentratore, la Giunta ha prima ipotizzato un disegno con cinque province e un’ area metropolitana e poi ha fatto marcia indietro per la contrarietà della maggioranza. Mentre la maggioranza non fa la maggioranza e il presidente Cappellacci fa propaganda sui più disparati temi, i dipendenti delle province, le imprese che con esse operano, gli enti collegati, sono appesi ad un filo, in attesa di conoscere cosa accadrà dal 1 luglio. La verità è che, al di là degli slogan, quando si devono fare proposte concrete di riforma, Cappellacci e la sua maggioranza sono latitanti.



Categorie:In Sardegna

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: